Curiosità, spiagge e location in italia per le tue vacanze
Vacanze Marine - Burano

Burano: tra curiosità e tradizione

Burano è un'isola della laguna veneta dall'impareggiabile bellezza. Le case colorate, gli scorci e le botteghe artigiane la rendono adatta a romantiche vacanze

La scelta di visitare Burano è qualcosa che ha a che fare non solo con le vacanze, ma anche con il modo di intendere il relax e la cultura.

 

Cosa vedere a Burano

Quando si arriva in questa piccola isola, si possono trovare talmente tanta storia e tradizione da rimanere affascinati dalla bellezza e da desiderare di prolungare le proprie vacanze il più possibile.

L’isola di Burano, situata nella laguna di Venezia, è una delle isole più pittoresche che si affacciano a questo specchio d’acqua: le case colorate fin da lontano anticipano al turista la bellezza e la particolarità di questo luogo, che fa della tradizione artigiana il suo migliore biglietto da visita.

Qui, infatti, si celano nelle botteghe artigiane i segreti di arti antiche come quella della lavorazione del vetro e della produzione di merletti.

La bellezza di Burano è riposta negli angoli segreti dell’isola: è la sua essenza ad essere l’aspetto più interessante.

In quest’isola, infatti, si possono conoscere da vicino tradizioni ed emozioni che fanno parte dell’animo popolare di questo luogo.

Perdersi per le viuzze, lasciandosi incantare dagli scorci e dalla bellezza dei colori, è il modo migliore per diventare parte dell’isola e viverla in tutta la sua essenza.

Le case colorate che si specchiano nell’acqua, offrendo agli sguardi un incredibile mix di tonalità cromatiche sorprendenti, si sposano alla perfezione con la ricercatezza delle botteghe artigiane, che offrono prodotti di alta qualità, frutto di una antica maestria.

I canali che la attraversano, poi, regalano ai turisti un nonsoché di poesia e di cromie impareggiabili. Insomma, la bellezza di quest’isola è evidente fin dal primo approccio, ma i suoi tesori nascosti permettono continue sorprese.

Vacanze Marine - Burano

Burano: tra vicoli nascosti e colori

Molti turisti si chiedono se la colorazione delle case di Burano abbia una storia o se, magari, sia frutto di un’antica leggenda.

Sebbene non sia certa l’origine di questa abitudine, qualcuno pensa che fosse una scelta degli abitanti del luogo, molti con lo stesso cognome, attraverso la quale tentassero di rendere la propria casa più facilmente identificabile. Secondo altre opinioni, forse più attinenti alla realtà, sarebbe stato un modo per permettere ai pescatori di ritorno a casa di ritrovare la rotta, anche a causa delle frequenti nebbie presenti in questo tratto di mare.

Qualunque sia il motivo, questa tradizione ha regalato all’isola un aspetto unico, impreziosito dai suggestivi canali e dai riflessi delle loro acque. I profumi della laguna completano un quadro di incommensurabile bellezza, il cui romanticismo rende questa destinazione perfetta per una vacanza in coppia.

La casa più famosa di Burano è senza dubbio la casa di Bepi Suà: Giuseppe Toselli, questo era il suo nome, fu a suo modo un vero e proprio artista, capace di decorare la sua abitazione in modo così originale da essere immortalata in moltissime cartoline del luogo. Forme geometriche e colori accesi hanno donato ai muri della sua casa un aspetto particolarissimo, ancora oggi meta di molti turisti per la sua eccezionalità.

Burano da vedere: l’antica tradizione dei merletti

Burano è conosciuta in tutto il mondo per la sua arte artigiana di produzione di merletti. La lavorazione della buranella, così viene chiamata quest’arte, ha una tradizione antichissima, che risale al Cinquecento.

La lavorazione del merletto in origine avveniva solo nelle case dei nobili, ma ben presto l’arte delle merlettaie si trasferì in tutta Europa, tanto che in Francia venne esportata un’importante produzione di pizzi.

Una antica leggenda fa risalire l’arte dei merletti a un racconto d’amore: un pescatore avrebbe ricevuto in dono dalla regina dei mari un velo nuziale da donare alla sua sposa come ricompensa per non essere caduto nel canto ammaliatore delle sirene.

Il giorno delle nozze il velo della regina, prodotto con incomparabile maestria dalla schiuma del mare, tutte le ragazze del luogo rimasero affascinate e iniziarono a cimentarsi nella produzione di merletti, con l’intento di superare in bellezza il dono regale.

La tradizione dei merletti si lega, infatti, alla produzione di abiti da sposa e ha dato origine, alla fine del XIX secolo, alla fondazione della Scuola dei Merletti di Burano, diventata oggi sede del Museo del Merletto di Burano.

Visitare Burano richiede senza dubbio un passaggio dagli splendidi atelier che si trovano tra le vie dell’isola: un ottimo modo per lasciarsi ispirare, soprattutto se si ha in programma di sposarsi, oppure per una piacevole momento di shopping di alto livello.

Le vetrerie di Burano

Sebbene siano meno famose rispetto a quelle dell’isola di Murano, le vetrerie di Burano sono uno splendido esempio di artigianato locale. Nelle storiche botteghe artigiane si trovano splendide creazioni in vetro soffiato che rappresentano delle vere e proprie opere d’arte.

Nelle viuzze dell’isola si creano splendidi giochi di colori e di suoni: l’abilità dei mastri vetrai risuona nei canali e i colori, riflessi dall’acqua e dal vetro, formano arcobaleni unici.

Gli artigiani del vetro si presentano come dei veri e propri artisti: dietro ogni opera si nasconde un procedimento capace di plasmare la materia e di trasformarla. Dalla sabbia di silice si ottengono manufatti dall’incredibile leggerezza e dalle vivacissime nuances. 

Veneto in immagini
Potrebbe interessarti
Cala Greca Wild Nature - Vacanze Marine
Cala Greca: wild nature

Cala Greca è una bellissima caletta della costa nord-occidentale della Sardegna dove la natura è selvaggia e incontaminata. Ecco gli sport da praticare.

Vacanze Marine - street food siciliano
Lo street food parla siciliano

Lo street food in Sicilia è un perfetto connubio tra enogastronomia e “cibo da strada”. Ecco quali sono i cibi siciliani da mangiare on the road.

Vacanze Marine - Burano

Enogastronomia: il bussolà di Burano

Nel visitare Burano anche l’aspetto enogastronomico ha la sua importanza. Anche sotto questo profilo la produzione artigianale ha la sua importanza.

Il dolce tipico del luogo è il bussolà di Burano, che prende anche il nome di buranello. Si tratta di una specie di biscotto a forma di esse, che anticamente veniva preparato dalle mogli dei pescatori quando i mariti si stavano a lungo via da casa.

Aveva il pregio di durare a lungo e di essere ricco di molte sostanze nutritive, per cui poteva essere portato dai pescatori nei lunghi viaggi.

Attualmente è il dolce tipico dell’isola e viene preparato come dolce di Pasqua. Con lo stesso impasto vengono prodotti anche altri dolci, come strudel e tortine ed esistono versioni del buranello aromatizzati con vari gusti.

Condividi questo post