Curiosità, spiagge e location in italia per le tue vacanze

Vacanze Marine - Cosa vedere a Cefalù
VACANZE MARINE

VACANZE MARINE

Alla scoperta di Cefalù: ecco cosa vedere

Sole, spiaggia e mare ma non solo. Paesaggi stupendi, arte e cultura sono il tratto distintivo di Cefalù.

Una delle mete vacanziere più note e apprezzate della Sicilia è senza dubbio Cefalù. Situata nella costa settentrionale dell’isola, è un’ottima destinazione per una vacanza in Sicilia: oltre che una meravigliosa località balneare, è anche un particolare borgo medievale e marinaro, affacciato praticamente sul mare.

Il suo mare, infatti, è tra i più amati della costa tirrenica siciliana grazie alla sua spiaggia dorata e all’azzurro chiarissimo delle sue acque. La sua collocazione è praticamente a metà strada tra Palermo e Messina, quindi, per chi arriva dalla penisola, sarebbe consigliato atterrare all’aeroporto di Palermo.

L’ideale è, poi, affittare una automobile, in modo da avere la massima libertà negli itinerari alla scoperta delle bellezze locali.

Vacanze Marine - Cefalù Panorama della Rocca

Arte e cultura a Cefalù

Pieno di vita e di colori, il borgo di Cefalù offre tanti spunti per una vacanza marina all’insegna dell’arte e della cultura.

Dalle casette dei pescatori affacciate alla spiaggia fino alle mura di cinta che abbracciano il centro storico, si presenta come un centro ricco di storia, a testimonianza delle successive invasioni di greci, arabi e normanni, che ancora oggi lasciano il loro segno nella tradizione locale.

Il duomo di Cefalù

Di certo quando si pensa a cosa vedere a Cefalù durante una vacanza in Sicilia non si può fare a meno di citare il suo maestoso Duomo. La sua realizzazione viene attribuita a Ruggero II che, scampato ad una tempesta nei pressi della costa, volle edificare questo maestoso edificio per il culto religioso, dedicandolo al Santissimo Salvatore.

Secondo un’altra ricostruzione, Ruggero II avrebbe voluto edificare il Duomo di Cefalù per affermare la propria supremazia nei confronti del Papa.

In ogni caso, i lavori cominciarono nel 1131 senza che il progetto iniziale venisse mai portato a compimento.

La sua struttura si presenta con le due maestose torri laterali, leggermente diverse tra di loro in quanto i lavori non vennero completati nello stesso momento: di fronte, ai affacciano la piazza e il borgo antico.

All’interno le tre navate, divise da un colonnato di grande fascino, sono dominate dal grande mosaico in oro, posizionato alle spalle dell’altare: si tratta di un mosaico di epoca bizantina e raffigura il Cristo Pantocratore. Il Duomo di Cefalù possiede anche un incantevole chiostro, visitabile raggiungendolo da un ingresso secondario. Nel 2015 è stato nominato Patrimonio dell’umanità UNESCO.

|Sponsorizzato

Il centro storico

Il centro storico presenta una conformazione tipicamente araba che si sviluppa attorno ad una via centrale, il Corso Ruggero. Invece lungo via Vittorio Emanuele è possibile visitare il lavatoio medievale, al quale si accede scendendo una scalinata realizzata in pietra lavica.

Le acque che alimentano il lavatoio sono freschissime anche in estate e provengono dal fiume Cefalino; una leggenda gli attribuisce una purezza incredibile perché pare siano state generate dalle lacrime di una ninfa, pentita per aver ucciso il marito che l’aveva tradita. Il lavatoio medievale di Cefalù veniva utilizzato ancora fino a pochi decenni fa dalle donne della cittadina.

Degno di interesse anche il palazzo medievale Osterio Magno, utilizzato proprio da Ruggero II e successivamente residenza dei Ventimiglia, caratterizzato da una grande corte interna con un grande scalone di accesso al piano nobile.

Nelle vicinanze del Duomo, in via Mandralisca, si trova anche il prezioso museo comunale Mandralisca. All’interno si trovano reperti storici di grande valore a cominciare da dipinti, monete, bronzi e molto altro, tutti utili a tracciare la storia di Cefalù. Qui è conservato anche il prezioso Ritratto di Ignoto di Antonello da Messina.

Molto bella anche la Chiesa di San Leonardo, che pare abbia una data di costruzione antecedente a quella del Duomo, con una navata unica e il vecchio portone centrale oggi tamponato.

La spiaggia, il Porto Vecchio e la Rocca

Per chi trascorre le proprie vacanze marine a Cefalù, senza dubbio vale la pena di trascorrere un po’ di tempo in spiaggia.

Si tratta, infatti, di una delle più belle porzioni di spiaggia di tutta la Sicilia. Oltre ad avere una sabbia chiarissima, la sua caratteristica principale è quella di godere di un mare caraibico con acque bassissime, anche a centinaia di metri dalla costa.

Proprio per questo nell’alta stagione è molto affollata, sia nel settore libero sia in quello dedicato ai lidi balneari.

Vista dalla spiaggia Cefalù, con le sue case arroccate a pochi metri dalla spiaggia, è un vero spettacolo.

Vacazne Marine - Cosa vedere a Cefalù

Non può essere, poi, tralasciata una visita al molo del Porto Vecchio. Da qui si ha una vista della costa a chilometri di distanza, assolutamente irrinunciabile. Proprio qui è stata girata una delle scene più celebre del Nuovo Cinema Paradiso di Tornatore e anche diversi spot pubblicitari.

Per chi ama il trekking vale di certo la pena fare una passeggiata sulla splendida Rocca di Cefalù: da lì non solo si può godere di una vista meravigliosa, ma si può anche visitare il tempio di Diana (risalente al IX secolo a.C.), costituito da una costruzione megalitica coperta da lastroni di pietra, oltre che le mura merlate ed il castello.

 

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email