Vacanze Marine Vini delle Marche - tour enogastronomico

Vini delle Marche: un tour enogastronomico da Ancona ad Ascoli Piceno

Specialità e vini delle Marche: un percorso enogastronomico attraverso la regione per un’esperienza di degustazione piacevole e appassionante

Forse non si sente parlare molto spesso dei vini delle Marche, così come delle sue squisite specialità gastronomiche, ma è vero che tutta la regione, da Macerata, ad Ascoli Piceno, fino a Pesaro, Urbino e Ancona è in grado di offrire una vasta scelta di prodotti di qualità, eccellenti e ricchi di gusto.

Programmare una vacanza nelle Marche è l’occasione ideale per visitare le splendide località di mare, gli antichi borghi collocati tra le montagne e le affascinanti città d’arte, ma è anche una buona ragione per provare il gusto e l’aroma tipici di questa terra: basti pensare all’olio extra vergine di oliva prodotto nella provincia di Pesaro Urbino o alle deliziose e impareggiabili olive ascolane.

Il tutto accompagnato, naturalmente, dai migliori vini delle Marche, tra i quali si trovano alcune tra le etichette DOC e DOCG più apprezzate dagli intenditori.

Un viaggio appassionante per scoprire i vini delle Marche

Tutto il territorio marchigiano presenta numerose possibilità per pianificare un tour enogastronomico piacevole e interessante anche sotto l’aspetto paesaggistico, soprattutto nella zona situata più a Sud, tra Ascoli Piceno, Macerata e Fermo. È qui dove i visitatori possono degustare i vini delle Marche più pregiati e le migliori specialità IGP, tenendo conto che ad ogni zona collinare corrisponde un vino storico e tradizionale.

Vacanze Marine Vini Marche

Ancona e le colline del Verdicchio

Delicato, aromatico e versatile, il Verdicchio prodotto nella zona dei Castelli di Jesi, è tra i vini delle Marche più noti anche in tutto il resto d’Italia. La città stessa di Jesi, con il suo centro storico costituito da un suggestivo accostamento di stili diversi, merita certamente una visita, mentre gli estimatori del vino possono ammirare le collezioni di etichette firmate al Museo Internazionale dell’Etichetta del Vino. La collocazione del museo consente anche di scoprire La strada del Gusto, un percorso creato appositamente per conoscere i vini marchigiani, i sapori e le tradizioni locali.

Sempre muovendosi lungo la strada del Verdicchio si arriva nella zona di Macerata: è qui che nasce il Verdicchio di Matelica, la seconda denominazione locale di quello che è uno dei vini delle Marche più apprezzati.

Un ottimo motivo per visitare lo stesso borgo di Matelica, noto anche per il grande riguardo verso la sostenibilità ambientale. Sempre nella provincia maceratese, a Serrapetrona, un altro pittoresco borgo situato in collina, si può gustare la Vernaccia, un delizioso spumante rosso DOCG.

Tra le specialità locali merita una certa attenzione il delizioso Vin Cotto, al quale il borgo di Loro Piceno, luogo di origine di questo nettare dolce e ambrato, ha dedicato un museo.

Marche in immagini

Fermo, Amandola e il tartufo bianco

Proseguendo sempre verso Sud, in provincia di Fermo, si arriva ad Amandola, una località incantevole per il suo scenario naturale, circondata da boschi e montagne e collocata sulle rive del fiume Tenna.

Oltre alla bellezza del borgo e dei suoi scorci storici e naturali, ad attirare i turisti ad Amandola è il Tartufo Bianco, che ogni anno a novembre viene celebrato con un vero e proprio festival: una tradizione che prosegue da decenni.

Un’occasione imperdibile per assaggiare il tartufo originale dei monti Sibillini, meglio ancora se appena raccolto e abbinato al vino Falerio, originario di Falerone, paese noto per la presenza di un magnifico Teatro Romano, ancora oggi utilizzato per opere, concerti e spettacoli teatrali.

Alla scoperta dei vini di Ascoli Piceno

Per chi è alla ricerca dei vini pregiati delle Marche, non può mancare una visita nella zona di Ascoli Piceno: è proprio a Offida, nella provincia ascolana, borgo celebre anche per la lavorazione del pizzo a tombolo, che si trova l’enoteca regionale, che consente di conoscere tutta la produzione vinicola regionale.

I vini marchigiani più noti del territorio di Ascoli Piceno sono il Rosso Conero, il Rosso Piceno DOC e la Passerina, perfetti da abbinare alle olive all’ascolana o al rinomato pecorino. La posizione e la bellezza di Ascoli Piceno la rendono inoltre una delle mete più frequentate dal turismo internazionale, destinazione perfetta per una vacanza rilassante.

Potrebbe interessarti

Pesaro e Urbino, tra arte, vini e cucina

La zona di Pesaro può essere il punto di partenza o di arrivo del proprio itinerario artistico / enogastronomico alla scoperta del territorio e dei vini delle Marche, ma è comunque il luogo dove scoprire i segreti della tartuficoltura e dell’olio extra vergine di oliva di Cartoceto.

In provincia di Pesaro, Pergola è il paese del Vin Santo, del Sangiovese DOC dei Colli Pesaresi e del vino di visciole, noto anche con il nome di Visner.

Il periodo ideale per trascorrere qualche giorno nelle località in provincia di Pesaro è ottobre, mese in cui non solo Pergola ma anche Sant’Angelo in Vado e Acqualagna dedicano al tartufo fiere, sagre ed eventi: un’opportunità per gustare questa prelibatezza e conoscere i vini del territorio marchigiano.

Condividi questo post
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.